Photos

Photographer's Note

ROME VILLA DORIA PANPHILI

The villa Doria Pamphilj is a park of the town in Rome, that how a lot of other town parks origin draws from the estate of roman countryside noble family. Besides she is the seat of representation of the Italian government.

With his 180 has of surface is the biggest of the Roman parks and one of the "villas" better preserved: the only tampering owes himself to the opening of the via Olimpica (via Leone XIII) which divided the ancient estate into two.

The villa is divided into three childbirths: the palace and the gardens (pars urbana ), the pinewood (pars fructuaria), and the agricultural estate ( pars rustica ).

The most ancient risen building of the villa along the via Aurelia Antica is as well-known as "old villa" and was already existing in 1630 when the estate was bought by Pamphilj Panfilo. Between 1644 and 1652, under the papacy of Innocenzo x Pamphilj , was built to work of the architects Algardi and Grimaldi, the complex of the "new villa".

In 1849 the villa was theatre of one of the bloodiest battles for the defence of the "Romana Republic": on June 2 the French Napoleon III troops occupied Corsini villa, then at the periphery west of Rome and the garibaldine troops in vain tried to drive them away.

In 1856 the villa was joined to the bordering Corsini villa and all the complex was turned into a big agricultural company. Begun the first dispossessions by the Council Of Rome in 1939, the core original of the villa was bought from the Been Italian in 1957. Beyond 168 hectares they were acquired by the Roman municipality; she leaves western in 1965, the staying in 1971 with opening to the audience in 1972. The Odoardo Collamarini work funeral chapel remains property of the family Doria Pamphilj.


ROMA VILLA DORIA PAMPHILI

La villa Doria Pamphilj è un parco della città di Roma, che come molti altri parchi cittadini trae origine dalla tenuta di campagna di una famiglia nobile romana. È, inoltre, la sede di rappresentanza del Governo italiano.

Con i suoi 180 ha di superficie è il più grande dei parchi romani e una delle "ville" meglio conservate: l'unica manomissione si deve all'apertura della via Olimpica (via Leone XIII) che ha diviso in due l'antica tenuta.

La villa è divisa in tre parti: il palazzo e i giardini (pars urbana), la pineta (pars fructuaria), e la tenuta agricola (pars rustica).

L'edificio più antico della villa sorto lungo la via Aurelia Antica è conosciuto come "Villa Vecchia" ed esisteva già nel 1630 quando la tenuta venne acquistata da Panfilo Pamphilj. Tra il 1644 e il 1652, sotto il pontificato di Innocenzo X Pamphilj, venne costruito ad opera degli architetti Algardi e Grimaldi, il complesso della "Villa Nuova".

Nel 1849 la villa fu teatro di una delle più cruente battaglie per la difesa della "Repubblica Romana": le truppe francesi di Napoleone III il 2 giugno occuparono villa Corsini, allora alla periferia ovest di Roma e le truppe garibaldine tentarono invano di scacciarle.

Nel 1856 la villa fu unita alla confinante villa Corsini e tutto il complesso venne trasformato in una grande azienda agricola. Iniziati i primi espropri da parte del Comune di Roma nel 1939, il nucleo originario della villa fu acquistato dalla Stato Italiano nel 1957. Oltre 168 ettari furono acquisiti dalla municipalità romana; la parte occidentale nel 1965, la restante nel 1971 con apertura al pubblico nel 1972. Rimane proprietà della famiglia Doria Pamphilj la cappella funeraria opera di Odoardo Collamarini.

Photo Information
Viewed: 4551
Points: 60
Discussions
Additional Photos by Giorgio Clementi (Clementi) Gold Star Critiquer/Gold Star Workshop Editor/Gold Note Writer [C: 3694 W: 437 N: 9370] (52514)
View More Pictures
explore TREKEARTH