Photos

Photographer's Note

Piediluco - Terni

Il Lago di Piediluco, Ŕ per estensione (1.7 km2), il secondo specchio lacustre di origine naturale del territorio regionale.
Il suo bacino idrografico, escludendo la sezione di bacino del F.Nera sottesa in corrispondenza della derivazione del Medio Nera, ha una superficie di circa 74 km2 (parzialmente in territorio laziale) e una quota media di 765 m s.l.m.; il bacino Ŕ caratterizzato da dislivelli piuttosto elevati con quota massima di 1.775 m nel M.te Tilia (gruppo del Terminillo) e quota minima di poco inferiore a 370 m s.l.m. in corrispondenza della superficie lacustre.
Lo specchio lacustre ha forma allungata in senso est-ovest con varie diramazioni con direzioni prevalenti nord-sud.
La zona centrale presenta una profonditÓ media variabile tra 18 e 22 metri e una pendenza delle rive anche del 50%; i bracci laterali mostrano profonditÓ e pendenze decisamente inferiori.

Caratteristiche morfometriche
Il lago ha un immisario naturale nel Rio Fuscello che nasce dal Monte Tilia, la cui portata media naturale fu stimata in 120 l/s (Riccardi, 1955). L'idrologia del lago, utilizzato a scopi idroelettrici dal 1908, Ŕ regolata artificialmente. Nel 1925 fu costruito un canale che collega la parte occidentale del lago con il F.Velino. Attraverso tale canale e il F.Velino stesso, le acque del lago affluiscono alla centrale idroelettrica di Galleto dopo un salto di circa 200 metri (Cascata delle Marmore); il deflusso delle acque viene regolato mediante una diga mobile costruita a monte della cascata delle Marmore in modo che il F.Velino possa funzionare anche da immissario del lago in funzione delle esigenze della centrale idroelettrica. Nel 1932 fu costruita la Derivazione del Medio Nera, un canale artificiale lungo 42 km, che collegando il F.Nera all'altezza di Triponzo con il lago, ha la funzione di far affluire ad esso le acque del fiume con una portata (prevista) di 25 m3 /s. La regolazione artificiale del lago impone che la superficie lacustre non superi i 369 m s.l.m.. Con l'apertura del Canale del Medio Nera il bacino imbrifero naturale del lago Ŕ stato ampliato dagli originati 74 kmq a 3204 kmq.

grigand, atus, anes_lc, vinicio, isabela_sor, japiey, yasoda-nandana has marked this note useful

Photo Information
Viewed: 1781
Points: 28
Discussions
Additional Photos by Bruce Wayne (bruce_wayne) Gold Star Critiquer/Gold Star Workshop Editor/Gold Note Writer [C: 614 W: 71 N: 109] (1507)
View More Pictures
explore TREKEARTH