Photos

Photographer's Note

HAPPY NEW YEAR !!!

Although gets cold, the inveterate fishermen of the Naviglio Grande, the canal that runs through my country, are increasingly in place, at least yesterday the fog had thinned and left a pale sun. The photo shows the bridge that has a long history, In 1574 after yet another collapse, the bridge was rebuilt but this time in brick and stone, designed by engineer Antonio Lonati. The massive cost of the new work was notable for taking the coffers of the town of Cuggiono therefore 28 January 1575 sent a petition to the king of Spain Philip II as the Duke of Milan, to request the right to sell the land owned City to pay the costs of the work. Permission was granted and the sales yielded 1,200 pounds Milan to pay for the design and construction of the bridge. In 1606 it was designed an upside to the bridge built by the engineer Alessandro Bisnati as being too low the previous step on the water surface, preventing the navigation of vessels in the flood seasons.
This bridge, still visible in the historic center of the town, was restored September 15, 1735 to an inscription still on the west pylon of the bridge. He escaped to a planned destruction by the Nazis during the latter stages of the Second World War.

BUON 2015 !

Anche se fa freddo,gli incalliti pescatori del Naviglio Grande,il canale che attraversa il mio paese,sono sempre al loro posto,almeno ieri la nebbia si era diradata ed è uscito un pallido sole. La foto mostra il ponte che ha una lunga storia,Nel 1574 dopo l'ennesimo crollo, il ponte venne ricostruito ma questa volta in pietra e mattoni, su progetto dell'ingegnere Antonio Lonati. L'ingente costo della nuova opera era un prelievo notevole per le casse del comune di Cuggiono che pertanto il 28 gennaio 1575 inviò una petizione al re di spagna Filippo II in qualità di duca di Milano, per richiedere la facoltà di vendere dei terreni di proprietà comunale per pagare i costi dell'opera. Il permesso venne accordato e le vendite fruttarono 1.200 lire milanesi per il pagamento della progettazione e della realizzazione del ponte. Nel 1606 venne progettato un rialzo per il ponte realizzato dall'ingegnere Alessandro Bisnati dal momento che essendo il precedente passaggio troppo basso sul pelo dell'acqua, impediva la navigazione delle imbarcazioni nelle stagioni di piena.
Quest'ultimo ponte, tutt'oggi visibile nel centro storico dell'abitato, è stato restaurato il 15 settembre 1735 come attesta un'iscrizione ancora oggi presente sul pilone ovest del ponte. Scampò ad una distruzione progettata dai nazisti durante le ultime fasi della Seconda guerra mondiale.

Photo Information
Viewed: 2758
Points: 102
Discussions
Additional Photos by Luciano Gollini (lousat) Gold Star Critiquer/Gold Star Workshop Editor/Gold Note Writer [C: 14468 W: 125 N: 25648] (127265)
View More Pictures
explore TREKEARTH