Photos

Photographer's Note

WWW.TORCALDARA.IT
translate with babel fish
THE PAPAL SYSTEM OF COASTAL SIGHT The coastal towers fate in the centuries long the shoreline of the Papal State depended for supplyings from the two fortresses of Civitavecchia and Neptune. Their construction could be cured and financed directly from the pontefici but often it came entrusted to the feudatari that controlled the various features of the coast. These last ones came authorize to you extraordinary levy tax for the financing of the buildings, their armament and the maintenance of the garrisons. In order to finance the reconstruction of the Tower of the Caldane, today Tor Caldara, Marcantonio Column were authorized person, with Devout bubble of IV of 10 August 1565, to collect one hundred shield to the month from its sudditi ones of Neptune. "the Tower of the Caldane - filler a document of 1620 - de this name because in that native place ve they are to caldare where makes sulfur... is placed in territory of Neptune between the Head of Anzo and the Tower de Saint Lorenzo, must very be guarded for being native place in which the enemy can make disembarkation ET to damage the country...". In order to construct the building, to circular plant, they were uses you material of recovery coming from from the buildings roman presents on the cape, as of use to that age. The coastal towers could exclusively be semaforiche, that is used after the sun functions of lookout-post and signalling of the danger with marks them of smoke, or could be armed with artillery pieces. In the 1617 Tower of the Caldane it came armed with an emery that is a artillery piece of small-caliber that could shoot iron balls from four pounds; from the reports of one of the periodic inspections that came carried out from papal officials, in 1631 the tower turns out fortified of a falcon, artillery piece of greater bore.

IL SISTEMA PONTIFICIO DI AVVISTAMENTO COSTIERO

Le torri costiere sorte nei secoli lungo il litorale dello Stato Pontificio dipendevano per gli approvvigionamenti dalle due fortezze di Civitavecchia e Nettuno.
La loro costruzione poteva essere curata e finanziata direttamente dai pontefici ma spesso veniva affidata ai feudatari che controllavano i diversi tratti della costa.
Questi ultimi venivano autorizzati ad imporre tasse straordinarie per il finanziamento degli edifici, il loro armamento ed il mantenimento delle guarnigioni.
Per finanziare la ricostruzione della Torre delle Caldane, oggi Tor Caldara, Marcantonio Colonna fu autorizzato, con bolla di Pio IV del 10 agosto 1565, a riscuotere cento scudi al mese dai suoi sudditi di Nettuno.
« La Torre delle Caldane – riporta un documento del 1620 – de questo nome perché in quel loco ve stanno le caldare dove si fa lo zolfo … è posta in territorio di Nettuno tra il Capo d’Anzo e la Torre de San Lorenzo, deve essere ben custodita per essere loco nel quale il nemico può far sbarco et danneggiare il paese … ».
Per costruire l’edificio, a pianta circolare, furono utilizzati materiali di recupero provenienti dagli edifici romani presenti sul promontorio, come d’uso a quell’epoca. Le torri costiere potevano essere esclusivamente semaforiche, cioè adibite alle sole funzioni di vedetta e segnalazione del pericolo con segnali di fumo, oppure potevano essere armate con pezzi di artiglieria. Nel 1617 la Torre delle Caldane venne armata con uno smeriglio ovvero un pezzo di artiglieria di piccolo calibro che poteva sparare palle di ferro da quattro libbre; dai resoconti di una delle periodiche ispezioni che venivano effettuate da ufficiali pontifici, nel 1631 la torre risulta munita di un falcone, pezzo di artiglieria di calibro maggiore.
WWW.TORCALDARA.IT

Photo Information
Viewed: 5449
Points: 67
Discussions
Additional Photos by Giorgio Clementi (Clementi) Gold Star Critiquer/Gold Star Workshop Editor/Gold Note Writer [C: 3694 W: 437 N: 9370] (52514)
View More Pictures
explore TREKEARTH