Photos

Photographer's Note

n° 2 workshops

La tradizione vuole che essa sia stata costruita la prima volta sull'isola Lemeneo molti anni or sono, addirittura fra il IX secolo e il X secolo, e che sia stata poi distrutta da un incendio seguito ad un terremoto.
Qui aveva trovato rifugio una piccola comunità fuggita all'invasione longobarda.
Fu poi nel XII secolo che venne eretta la chiesa attuale, grazie ai contributi delle famiglie Memmo, proprietaria dell'Isola di San Giorgio Maggiore, e Lupanizza.
La chiesa, della quale non si hanno molte notizie, era posta in asse longitudinale e parallelo al Canal Grande] e aveva di fronte un campo. Si ritiene che fino all'XI secolo fosse gestita da suore, che poi si trasferirono su una casa vicino al Campo San Trovaso, creando lì il convento delle Eremitane.
Nel 1663 si notavano solo piccole modifiche della struttura; fu in quegli anni che Antonio Gaspari presentò i suoi progetti per la ristrutturazione. Tali progetti rimasero sulla carta fino al 1730, morte del Gaspari, anno in cui vennero affidati a Giorgio Massari. Il Massari riuscì a finire la parte interna già nel 1736, ma non finì la facciata della chiesa, che è rimasta tuttora incompiuta.
Nel 1779 il cardinale Federico Maria Giovanelli la consacrò per l'ultima volta.

Photo Information
Viewed: 1211
Points: 56
Discussions
  • None
Additional Photos by Gianfranco Calzarano (baddori) Gold Star Critiquer/Gold Star Workshop Editor/Gold Note Writer [C: 1828 W: 128 N: 3302] (19157)
View More Pictures
explore TREKEARTH