Photos

Photographer's Note

L'Isola di San Giorgio Maggiore č una piccola isola situata di fronte a Piazza San Marco a Venezia. Separata dall’isola della Giudecca dal piccolo canale della Grazia, č bagnata anche dal canale della Giudecca, dal bacino di San Marco, dal canale di San Marco e a sud dalla laguna; fa parte del sestiere di San Marco. Dalla fondazione della cittŕ l'isola era di proprietŕ della famiglia patrizia dei Memmo, da questo il nome Isola Memmia.

Fondata nell’VIII-IX sec. una chiesetta in legno intitolata a San Giorgio, l'isola prese il nome di "Maggiore" per distinguerla dall'isola di San Giorgio in Alga. Venne donata nel 982 dal doge Tribuno Memmo ad un monaco benedettino, Giovanni Morosini. Questi decise di bonificare l’area adiacente la chiesa per costruire un monastero (il monastero di San Giorgio Maggiore), di cui fu il primo abate.

A testimonianza dell’importanza culturale raggiunta nei secoli dal monastero si erge maestosa la facciata della Basilica di San Giorgio Maggiore, progettata da Andrea Palladio, elemento essenziale del panorama visibile dalla piazzetta.

Durante il periodo napoleonico il monastero fu soppresso pressoché completamente; l’isola divenne un presidio militare, e lo rimase anche con i governi dell’Impero Austro-Ungarico e del Regno d’Italia. Sul lato nord dell’isola furono creati la darsena, separata dal bacino di San Marco da una banchina provvista di due torrette, ed i magazzini di servizio. In questo modo l’isola poté essere individuata come porto franco.

Nel 1951 il Governo Italiano concesse l’utilizzo del monastero e delle aree adiacenti alla Fondazione Cini, creando i presupposti per il processo di restauro e riqualificazione. Bonificando un’ulteriore area č stato possibile costruire un anfiteatro all’aperto: il Teatro Verde, inaugurato nel 1954. L’opera richiama sia i teatri antichi, sia i teatri di verzura delle ville venete. Sempre sull'isola si trova la scuola nautica Giorgio Cini




***

San Giorgio Maggiore is one of the islands of Venice, northern Italy, lying east of the Giudecca and south of the main island group. The isle is surrounded by Canale della Grazia, Canale della Giudecca, Saint Mark Basin, Canale di San Marco and the southern lagoon. It forms part of the San Marco sestiere.

The island was probably occupied in the Roman period; after the foundation of Venice it was called Insula Memmia after the Memmo family who owned it. By 829 it had a church consecrated to St George; thus it was designated as San Giorgio Maggiore to be distinguished from San Giorgio in Alga.

The Benedictine Monastery of San Giorgio was established in 982, when the doge Tribuno Memmo donated the whole island to a monk, Giovanni Morosini. The monks drained the island's marshes next to the church to get the ground for building. San Giorgio is now best known for the Church of San Giorgio Maggiore, designed by Palladio and begun in 1566. In the early 19th century, after the Republic fell, the monastery was almost suppressed and the island became a free port with a new harbour built in 1812. It became the home of Venice's artillery.

It is now the headquarters of the Cini Foundation arts centre, known for its library and is also home to the Teatro Verde open-air theatre.

About the PP work: cropped, resized, sharpened. I have darkened the BG (to make even bigger contrast with the illuminated church).

yeln, Silvio1953, Fante, baddori, paololg has marked this note useful

Photo Information
  • Copyright: Stasa Milovic (Tashy) Gold Star Critiquer/Gold Star Workshop Editor/Gold Note Writer [C: 179 W: 88 N: 389] (1820)
  • Genre: Places
  • Medium: Color
  • Date Taken: 2009-07-23
  • Categories: Architecture
  • Exposure: f/5.6, 1/125 seconds
  • Details: Tripod: Yes
  • More Photo Info: view
  • Photo Version: Original Version
  • Date Submitted: 2010-05-06 2:20
Viewed: 1124
Points: 28
Discussions
Additional Photos by Stasa Milovic (Tashy) Gold Star Critiquer/Gold Star Workshop Editor/Gold Note Writer [C: 179 W: 88 N: 389] (1820)
View More Pictures
explore TREKEARTH