Photos

Photographer's Note

Le Tre Cime di Lavaredo (Drei Zinnen in tedesco; Tré Thìme in dialetto cadorino[1]) sono tre delle cime più famose delle Alpi, nelle Dolomiti di Sesto.

Sono considerate tra le meraviglie naturali più note nel mondo dell'alpinismo.

Si possono raggiungere dal lago di Misurina, da Auronzo di Cadore e dalla Val di Sesto e permettono la vista panoramica delle cime circostanti e del Parco naturale Dolomiti di Sesto.

Le Tre Cime di Lavaredo assomigliano vagamente a tre dita, che puntano verso il cielo compatte, armonicamente allineate, apprezzate dagli estimatori per forme e colori.

La famosa parete settentrionale è situata completamente sul territorio di competenza del comune di Dobbiaco, anche se le Tre Cime di Lavaredo sono state da tempo immemorabile nel Comune di Auronzo di Cadore in provincia di Belluno, infatti dal 1752 il confine corre giusto sopra le cime, e 3/4 del massiccio è rimasto nel Comune di Auronzo.

Fra il 1915 ed il 1917 le vette delle Lavaredo costituirono il fronte di guerra. Di questo periodo rimangono ancora evidenti resti (trincee, gallerie, baraccamenti) sul massiccio e sul vicino Monte Paterno.

Il 9 luglio 1974 cadde tra le Tre Cime ed il monte Paterno un elicottero Bell 206 dell'Esercito Italiano (sigla "EI613"), pilotato dal Capitano Pier Maria Medici dell’ALE. A bordo inoltre vi erano due Ufficiali di SM della Brigata alpina "Tridentina" (Ten. Col. Renzo Bulfone Ca. S.M. della Brigata e il Magg. Gianfranco Lastri Capo Ufficio OAIO).[2] A memoria dell'incidente, tra i due monti si trova una lapide commemorativa, composta anche dalle pale dell'elicottero.

ENGLISH
The Three Peaks (Drei Zinnen in German, three in dialect Thim Cadore [1]) are three of the most famous peaks of the Alps, the Dolomites of Sesto.

They are considered among the best known natural wonders in the world of mountaineering.

You can reach the lake Misurina from Auronzo and Val di Sesto and allow the panoramic view of surrounding peaks and the Sesto Dolomites Nature Park.

The Three Peaks vaguely resemble three fingers pointing toward the sky compact, harmonically aligned, appreciated by connoisseurs for shapes and colors.

The famous north wall is located entirely on the area of ​​jurisdiction of the municipality of Dobbiaco, although the Three Peaks have been from time immemorial in the City of Auronzo in the province of Belluno, in fact since 1752 the border runs right over the tops, and 3 / 4 of the massif has remained in the town of Auronzo.

Between 1915 and 1917 formed the peaks of Lavaredo the war front. By this time the remains are still evident (trenches, tunnels, barracks) in the mountains and the nearby Monte Paterno.

On July 9, 1974 fell between the Three Peaks and Mount Paterno Bell 206 helicopter of the Italian Army (with "EI613"), piloted by Captain Pier Maria Doctors EFA. On board there were also two officers of His Majesty the Alpine Brigade "Tridentine" (Lt. Col. Renzo Bulfone Ca MS Brigade and Major Head Office Gianfranco Lastri OAIO). [2] In memory of the accident, between the two mountain is a memorial, also composed by the blades of the helicopter.

ikeharel, pajaran, danos, lousat, paololg, francio64, Silvio1953, jhm, jlbrthnn has marked this note useful

Photo Information
Viewed: 1508
Points: 34
Discussions
  • None
Additional Photos by Marino Rubinich (kennyblack) Gold Star Critiquer/Silver Workshop Editor/Gold Note Writer [C: 361 W: 16 N: 946] (4207)
View More Pictures
explore TREKEARTH