Photos

Photographer's Note

Il nome di Livorno sembra sia derivato da Liburna, il nome di un'antica nave veloce e leggera.
Nella foto un tratto dell'antico fossato che correva intorno alla fortezza Nuova.
A destra si nota un ponte, in realtà si tratta di un passaggio sotto alla grande piazza, che unisce questo fossato con altri fossati che servivano alla circolazione delle merci provenienti dal porto.

I Liburni erano una antica popolazionre dell'Illiria, in origine stanziata lungo tutta la costa orientale dell'Adriatico, In età romana, il territorio occupato dai Liburni si estendeva dal fiume Arsia al fiume Titius, che li divideva dai Dalmati I Liburni erano famosi per la loro abilità nella navigazione ed esercitarono anche la pirateria. I romani, nel 156 a.C, li sottomisero e, in età romana, essi fecero parte della provincia della Dalmazia. Furono loro a inventare la "liburna", veloce e leggera bave da guerra utilizzata anche da Marco Vipsanio Agrippa per portare alla vittoria la flotta di Ottaviano nella battaglia di Azio, "Agrippa aveva notato che la nave dei pirati illirici era dotata di carena e vele tonde, che le davano grande mobilità per cui diveniva inafferrabile", ricorda lo storico Gianni Race: "Dopo aver catturata la prima di queste nevi, non esitò a copiarne lo schema. Ebbene, la liburna (nave a due ordini di rematori) fu l'arma segreta che permise a Ottaviano la storica vittoria su chi gli contendeva il potere nel nascente Impro Romano. Dalle epigrafi ci sono stati tramandati i nomi di una dozzina di liburne , inquadrate nell'armata navale alla fonda nel porto di Miseno".

Photo Information
Viewed: 451
Points: 50
Discussions
  • None
Additional Photos by carlo dl (carlo62) Gold Star Critiquer/Silver Workshop Editor/Gold Note Writer [C: 2019 W: 16 N: 2368] (23768)
View More Pictures
explore TREKEARTH