Photos

Photographer's Note

La Liguria ha nel suo mare una risorsa fondamentale per la qualità della vita e dell'economia della regione.
Compreso tra le coste orientali della Provenza, il Capo Corso, l'arcipelago Toscano, il Mar Ligure ha una salinità elevata e una profondità notevole che raggiunge i tremila metri a nord-ovest della Corsica.
Le sue acque sono in generale povere delle sostanze nutrienti (nitrati, nitriti, fosfati) che sono alla base della catena alimentare ittica: ciò è in parte dovuto alla mancanza di grandi corsi d'acqua e produce una scarsa pescosità. I venti di maestrale e tramontana sono d'aiuto spostando verso il largo le acque costiere e richiamando così in superficie acque più profonde ricche del nutrimento necessario alla crescita del plancton.
Il mondo della pesca in Liguria è costituito da una percentuale minima della popolazione, distribuita lungo tutta la fascia costiera.
E' un comparto economico importante, anche se deve superare alcune difficoltà come la conversione non facile della produzione ittica. Se in una zona, ad esempio, si è affermata nel tempo la pesca delle acciughe, ciò è dovuto non soltanto alle tradizioni e alle conoscenze dei pescatori, ma anche a fattori ambientali e climatici.
In Liguria la pesca professionale è in prevalenza la pesca costiera locale, o "piccola pesca", che ha sempre avuto un ruolo importante e che negli ultimi anni sta avendo un rilancio grazie anche al sostegno delle politiche regionali.
I tipi di pesca principalmente praticati sono la pesca con reti da circuizione, per la cattura di alici e sardine, lo strascico, per calamari seppie e sogliole, reti da posta, per naselli, fragolini, occhialoni, sciabiche da spiaggia per la pesca tradizionale del cicerello e del bianchetto.

Liguria has in its sea a key resource for the quality of life and economy of the region.
Between the east coast of Provence, Cap Corse, the Tuscan Archipelago, the Ligurian Sea has a high salinity and a significant depth of up to ten thousand feet to the north-west of Corsica.
Its waters are generally poor in nutrients (nitrate, nitrite, phosphate) that are the basis of the food chain to fish: this is partly due to the lack of large bodies of water and produces a poor fishing. The winds of the mistral wind, and they help you moving towards the open sea and coastal water Recalling that the surface of the nutrient-rich deeper waters necessary for the growth of plankton.
The world of fishing in Liguria is made ​​up of a minimum percentage of the population, distributed along the entire coast.
It 'a major economic sector, although it must overcome some difficulties such as the conversion is not easy to fish production. If in an area, for example, has established itself over time, fishing for anchovies, this is due not only to the traditions and knowledge of the fishermen, but also by environmental factors and climate.
In Liguria, professional fishing is mostly the local inshore fishing, or "small scale", which has always played an important role in recent years and that is having a revival with the support of regional policies.
The types of fishing are practiced mainly fishing with nets, to catch anchovies and sardines, trawling for squid and cuttlefish, sole, gillnets for hake, strawberries, goggles, beach seine fishery for traditional sand eel and whitebait.

Kielia, bema, vasilpro, francio64, josepmarin has marked this note useful

Photo Information
Viewed: 644
Points: 20
Discussions
  • None
Additional Photos by letizia falini (faletiz) Gold Star Critiquer/Gold Star Workshop Editor/Gold Note Writer [C: 592 W: 51 N: 1716] (10759)
View More Pictures
explore TREKEARTH