Forums


Go Back   The TrekEarth Forums > TrekEarth Forum Home > Photos

Notices

Reply
 
Thread Tools Display Modes

Great agulberk 2011-11-27 7:19

Ciao Paolo.
Questo articolo mi ha ricordato il personale meraviglioso. Ho voluto condividere.
"L’uomo è come un bambino delicato durante il suo processo di crescita. Esiste una grande forza nella sua debolezza e una grande potenza nella sua inabilità. Proprio grazie a questa forza e potenza tutta la creazione è sottomessa al servizio dell’essere umano. Se l’uomo consapevole della propria debolezza pregasse Dio con parole,atteggiamenti e comportamenti retti e Gli chiedesse sempre aiuto con la consapevolezza della propria insufficienza,svolgerebbe il suo compito di gratitudine e nel contempo conquisterebbe l’obbedienza tutte le creature. Facendo così l’uomo potrebbe raggiungere la realizzazione di tutti i suoi desideri e avere tutti gli oggetti sotto il suo domino. Lasciato invece da solo in balìa della propria potenza, non riesce ad ottenere nemmeno una decina di quei risultati. A volte addirittura si illude di ottenere tutto con la propria forza, laddove i suoi risultati non sono nient’altro che il frutto delle sue preghiere.
Per esempio,la debolezza di un pulcino crea una tale potenza in sua madre tale da permetterle di combattere anche contro un leone per difendere il suo piccolo. Anche la debolezza di un cucciolo di leone ricorda un altro meraviglioso animale,sua madre,la quale nutre sempre il suo piccolo, soffrendo a volte essa stessa persino la fame.
Non è forse eccezionale questa potenza che risiede nella debolezza? E non vale la pena di scorgervi,in casi simili, gli esempi della Compassione Divina? Pensiamo a come un bambino bisognoso riesca a farsi obbedire da persone potenti,vuoi piangendo,vuoi gridando, oppure recitando la parte dell’afflitto. Così facendo il bambino ottiene mille cose, mentre le sue scarsissime forze non gli permetterebbero di ottenerne nemmeno una. In breve,la sua debolezza ed inabilità provoca sentimenti di affetto e protezione negli adulti,persino negli eroi,e li riduce al proprio servizio,grazie ai movimenti delle sue piccole mani. Se un bambino rifiutasse con superbia l’affetto a lui dimostrato e dicesse:“Tutto ciò l’ho fatto io con la mia forza”,misconoscendo di fatto tutta la protezione a lui concessa,meriterebbe senz’altro un bello schiaffo. Infatti,se l’uomo rifiuta la Compassione che il suo Creatore gli dimostra,dicendo:“Tutto ciò che possiedo l’ho ottenuto con la mia potenza e conoscenza”,meriterà sicuramente una grave punizione,proprio come avvenne nell’esempio di Qarun che diceva:“Con la mia forza e scienza ho acquistato tutto ciò che possiedo”
Quindi il dominio dell’uomo sul resto della creazione,il suo avanzamento, i progressi della civiltà non sono cose da lui causate,né sono il bottino di una guerra e neanche i profitti di una vittoria.
Tutto è stato a lui sottomesso perchè era debole,è stato aiutato perchè era bisognoso,ogni cosa gli è stata ispirata perchè era ignorante,insomma è stato dotato di favori perché ne aveva la necessità."
Una citazione da Bediuzzaman
Amichevole saluti

  #1  
Old 11-27-2011, 06:10 PM
paololg's Avatar
paololg paololg is offline
TE Expert
 
Join Date: Sep 2007
Posts: 2,822
Smile To agulberk: Grazie, caro Adnan!

Ciao caro Adnan,
io sono piacevolmente sorpreso per questo lungo e interessante commento in perfetto italiano. Sono felice che tu conosca la mia lingua, anche se fino ad ora ci siamo scritti in inglese. Ho letto con molta attenzione questa citazione di Bediuzzaman, per capire meglio tutti i concetti, e devo dire che sono pensieri stupendi e profondi, pensieri che toccano la filosofia, l'amore, la religione, i pregi e le debolezze della razza umana. Sono perfettamente d'accordo, con quello che tu hai citato, l'uomo è un essere infinitamente debole, e spesso la natura, con gli eventi catastrofici, ce lo fa ricordare e ci porta nella vera realtà. Mi piace molto il concetto della debolezza per essere più forti ed ottenere di più. Spesso con l'umiltà si ottiene molto di più che con l'arroganza, con l'amore molto di più che con l'odio. Fortunatamente nell'uomo (forse molto di più nelle donne) esiste l'istinto della protezione e della conservazione della propria specie, e questo ha permesso alla razza umana di sopravvivere nei millenni. La potenza di alcuni uomini è solamente utopia e illusione, specialmente considerando che nessun uomo è immortale e la nostra vita, in confronto all'eternità dell'universo, è infinitamente breve. Tutto ciò che possediamo, prima o poi lo perderemo, e questo è una grande giustizia per tutti. Fortunatamente Dio (non importa quale Dio) ha voluto così, nella Sua grande giustiza.
Grazie, caro amico, mi ha fatto molto piacere leggere il tuo bellissimo commento.
Ciao, buona serata!
Paolo
Reply With Quote
  #2  
Old 11-29-2011, 10:29 AM
agulberk agulberk is offline
TE Newbie
 
Join Date: Sep 2007
Location: Ankara
Posts: 58
Send a message via Yahoo to agulberk
Default Thanks

Ciao caro paolo
Non so italiana. Ma, "google translate" le frasi italiana per descrivere la mia converte turco. Bediuzzama'nın di Internet, è possibile trovare le parole in italiano.
Bediuzzaman opere si trovano nella parte web seguente. Vi consiglio di leggere. Il rispetto e l'affetto
Adnan
http://www.nur.gen.tr/it.html#mainco...dex&KitapId=72
Reply With Quote
 
Reply

Thread Tools
Display Modes

Posting Rules
You may not post new threads
You may not post replies
You may not post attachments
You may not edit your posts

BB code is On
Smilies are On
[IMG] code is On
HTML code is Off

Forum Jump


All times are GMT. The time now is 12:59 PM.

Powered by vBulletin® Version 3.8.4
Copyright ©2000 - 2014, Jelsoft Enterprises Ltd.


explore TREKEARTH